Vergogna a Borgo Ticino: tre furti sulla lapide di Gennaro Mastroianni

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02/07/2017 alle ore 06:15.
Vergogna a Borgo Ticino: tre furti sulla lapide di Gennaro Mastroianni 2
Vergogna a Borgo Ticino: tre furti sulla lapide di Gennaro Mastroianni 2

"Folgore! Folgore! Folgore!" erano state le ultime tre parole pronunciate al termine del funerale di Gennaro Mastroianni, borgo ticinese scomparso tragicamente nell'agosto del 2015. Una comunità sconvolta allora (il corpo dell'uomo fu rinvenuto senza vita nelle acque del lago Maggiore durante la Lunganotte aronese) che ancora lo ricorda con affetto a distanza di due anni. C'è però qualcuno, in paese, che di "affetto" per Gennaro proprio non ne ha: come, probabilmente, non ha cuore, ma in compenso un "coraggio" da vendere. Da due anni a questa parte, infatti, per ben tre volte è stato rubato il brevetto da paracadutista posto dagli amici "del Genna" sotto la foto della lapide nel cimitero di Borgo Ticino.

Il servizio sul Giornale di Arona in edicola

Cultura

Economia

Sanità