Spacciatori nei boschi con machete lungo un metro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04/07/2017 alle ore 18:42.

Spacciatori armati di machete, della lunghezza di quasi un metro, bloccati nei boschi di Suno. L'operazione è stata condotta lo scorso fine settimana dai carabinieri di Momo. Nel blitz sono stati arrestati 3 ragazzi di nazionalità marocchina fra i 19 e i 22 anni. I tre hanno tentato di fuggire fra i boschi, ma sono stati braccati e trovati in possesso di un machete con lama lunga 43 centimetri e di uno spadone in ferro di circa un metro, oltre che di materiali per il confezionamento delle dosi di spaccio. Secondo gli investigatori, i tre erano coinvolti in un vasto giro di spaccio di cocaina, eroina e hashish, i cui clienti erano giovani del novarese e del borgomanerese. L'indagine era partita nel febbraio scorso e ha portato al sequestro di stupefacenti di diverso genere, appena acquistati, oltre che al ritiro di 12 patenti e alla segnalazione come consumatori di 5 persone. Dopo l'arresto, il Gip ha disposto per i 3 giovani il divieto di dimora nelle province di Novara e Verbania.

Tags: suno,spaccio,machete

Territori

Cronaca

Economia

Sanità