Omicidio di Pombia: i carabinieri sono alla ricerca dell'arma del delitto

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/04/2017 alle ore 10:24.

Dopo la confessione di Antonio Lembo, che ha ammesso di aver ucciso nell'ex capannone della Mirplast a Pombia il suo complice nei furti Matteo Mendola, i carabinieri sono ora alla ricerca dell'arma del delitto. Secondo quanto detto da Lembo agli inquirenti, la pistola usata per colpire alla testa Mendola e poi per finirlo con due colpi al corpo, è stata gettata dal criminale nelle acque dei canali poco distanti, insieme ai vestiti utilizzati dall'assassino quella notte. Nei canali intorno alla frazione oleggese di Loreto ora sono in corso le ricerche delle unità subacquee dei carabinieri.

Territori

Cronaca

Economia

Sanità