Nasce la Costituente islamica italiana

Stampa Home
Articolo pubblicato il 19/05/2017 alle ore 13:37.

L'idea è quella di stringere un'intesa con lo Stato italiano per vedere riconosciuti i propri diritti. E' con questo spirito che domenica 14 maggio a Torino, nel centro culturale islamico Dar Al Hikma, si è costituito il primo comitato promotore della Costituente islamica italiana. L'iniziativa viaggia su una piattaforma online, e per aderirvi basta registrarsi sul sito e-shura.it/. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di arrivare ad eleggere un'assemblea di musulmani cui dare il mandato di stipulare un'intesa con lo Stato italiano ai sensi dell'articolo 8 della Costituzione, come hanno fatto altre comunità e minoranze religiose, per vedere riconosciuto appieno il proprio esercizio del diritto al culto. 

L'assemblea sarà eletta online, sulla piattaforma che ora sta registrando le adesioni. 

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.costituenteislamica.it. Sulla piattaforma possono registrarsi tutti i musulmani italiani anche se residenti all'estero, e i musulmani non italiani se residenti in Italia. L’identificativo degli utenti di e-Shura sarà il codice fiscale, ed ogni utente dovrà utilizzare un proprio indirizzo e-mail, su cui saranno inviate le credenziali di accesso, e le indicazioni per proseguire nella fase di registrazione.

Tags: Costituente islamica,assemblea,diritto al culto

Cultura

Economia

Sanità

Politica