Diede fuoco alla zia nella vasca: fissato il processo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 18/02/2017 alle ore 08:32.

Diede fuoco alla zia nella vasca da bagno e poi si scoprì che si intascava anche la sua pensione: il processo approderà in Tribunale a Novara ad aprile. L'episodio accadde a Cerano, nel giugno scorso: la donna fu trovata a vagare nuda in paese in stato confusionale. In ospedale i medici le riscontrarono segnali di violenza sul corpo e, durante il ricovero, la donna ebbe il coraggio di raccontare i soprusi subiti. I carabinieri iniziarono a indagare e scoprirono anche che il nipote si intascava la pensione dell'anziana, usando la delega per il ritiro che lei stessa gli aveva concesso. L'uomo fu arrestato a ottobre, è accusato di lesioni aggravate: per lui la Procura è riuscita ottenere il rinvio a giudizio immediato e la prima udienza era stata fissata per il 13 febbraio. Nel frattempo, però, l'avvocato del 34enne ha chiesto il rito abbreviato, che consente lo sconto di un terzo della pena e la prima udienza è stata fissata per l'inizio di aprile.

Tags: novara,trecate,cerano,maltrattamenti in famiglia,carabinieri,tribunale,anziana

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità