Bullismo e violenza sessuale di gruppo: 5 ragazzini in carcere

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/03/2017 alle ore 12:21.

Bullismo sfociato in violenza sessuale e atti vandalici: con queste accuse sono finiti nei guai 5 ragazzi, tutti minorenni. Accade in Lomellina, a Vigevano, a pochi chilometri da Novara. La “baby gang” prendeva di mira compagni di scuola e vicini di casa fragili, ma in particolare si era accanita contro un 15enne: erano arrivati ad appenderlo a testa in giù e a molestarlo sessualmente e, in un'altra occasione, lo avevano costretto a ubriacarsi e lo avevano portato in giro con una catena al collo. Gesta che erano state riprese con i telefonini e poi diffuse tramite la rete. 4 dei 5 sono rinchiusi nel carcere minorile di Milano, un 5° ragazzo ha solo 13 anni e non risulta imputabile per legge. Altrettanti ragazzi, sempre minorenni, sono accusati di aver partecipato ad atti vandalici sui treni.

Tags: bullismo,cyberbullismo,violenza sessuale,minori,abusi su minori,lomellina

Cultura

Economia

Sanità