Aveva ricevuto il Foglio di Via: era in un bar a Novara

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/10/2017 alle ore 15:44.

Proseguono i controlli dei locali da parte della Squadra Volanti della Questura. Durante il controllo degli avventori di un noto locale nei pressi della Stazione Ferroviaria, venerdì sera, il personale delle volanti riconosceva un soggetto di nazionalità marocchina residente nella provincia di Vercelli, pluripregiudicato, che tentava di nascondersi tra gli altri clienti e cercava rifugio nel bagno delle donne per evitare di essere identificato. Immediatamente gli agenti intercettavano il giovane e lo sottoponevano a un controllo di identificazione. Il marocchino cercava di darsi alla fuga spintonando i due agenti ma immediatamente veniva bloccato dagli altri due poliziotti giunti in ausilio dei colleghi. Nel corso dell’operazione, a causa dell’irruenza e dell’aggressività del giovane, tutti gli operatori rimanevano contusi e subivano lesioni personali. Il giovane, pertanto, veniva arrestato per resistenza e lesioni. All’esito della convalida, il Gip disponeva l’obbligo di dimora nel comune di Trino Vercellese, con divieto di uscire dalla propria abitazione nelle ore serali e notturne. A seguito di indagini, gli agenti accertavano che il soggetto si era dato alla fuga perché nel 2016 era stato destinatario del provvedimento del Foglio di via obbligatorio, tuttora in corso di validità, pertanto lo stesso arrestato non poteva trovarsi nel territorio del comune di Novara.

Territori

Cronaca

Economia

Sanità