Allerta uova contaminate: controlli anche a Novara

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/08/2017 alle ore 14:23.

Uova contaminate da Fipronil e allarme dei consumatori: controlli anche a Novara. A spiegare la situazione Angelamaria Allegra, Dirigente del Servizio di Igiene e Assistenza Veterinaria del'Asl: "Milioni di uova risultate contaminate dall'antiparassitario Fipronil sono state ritirate dagli scaffali dei supermercati in Belgio, Olanda e Germania nelle ultime settimane e poi sono state distrutte. Il Fipronil è un insetticida utilizzato come antiparassitario contro pulci, pidocchi, zecche, scarafaggi e acari. È di uso comune (anche in Italia) sugli animali da compagnia, mentre è vietato l’impiego sugli animali negli allevamenti zootecnici destinati alla produzione di alimenti. Il Fipronil è stato utilizzato illegalmente per controllare le infestazioni parassitarie negli allevamenti di galline ovaiole olandesi e forse anche in Belgio. Secondo l’Agenzia per la Salute Pubblica tedesca,  un bambino con un peso corporeo di 16,5 kg potrebbe mangiare 1,7 uova (ognuna con un peso individuale di 70 g), mentre un adulto con un peso corporeo di 65 kg potrebbe mangiare fino 7 uova in un solo giorno, senza superare i valori di sicurezza, espressi come Dose acuta di riferimento". Il rischio per la salute, quindi, è alto o basso? "Gli attuali livelli di contaminazione non rappresentano un rischio immediato per la salute dei consumatori, essendo improbabile che siano stati raggiunti o superati i limiti per la Dose acuta di riferimento. Quindi si può affermare che il rischio per il consumatore è basso". Quali azioni di controllo sono state intraprese in Italia? "Il Ministero della Salute ha predisposto  un piano di campionamento straordinario su uova e ovoprodotti italiani esteso a tutte le Regioni per un totale di 181 campioni. Ieri a Milano è stata sequestrata una partita di omelette surgelate, prodotte con uova contaminate e commercializzate da una ditta tedesca. Nella nostra Asl al momento non risultano essere pervenute partite di uova, ovoprodotti o carni avicole contaminate; siamo in attesa di ricevere gli esiti dei campioni da noi effettuati".

 

Territori

Cronaca

Economia

Sanità